MOTIVAZIONE

Per la realizzazione del Green Propulsion Laboratory, piattaforma tecnologica che ha realizzato due primi impianti prototipo di chimica verde per la produzione di biocarburanti quali iniziative per la riconversione industriale di Porto Marghera. In particolare l’impianto Oilchem per la produzione di biodiesel e di glicerolo da residui oleosi vegetali provenienti dal territorio veneziano con un innovativo reattore di trans-esterificazione a cavitazione in grado di ridurre il consumo energetico e idrico. E l’impianto Photogreen con la realizzazione di foto-bioreattori per la coltura massiva di ceppi microalgali, selezionati da ambienti lagunari e marini dell’area di Porto Marghera, con la produzione di biomasse, impiegabili per generare biodiesel, idrogeno, biogas e bioetanolo. Questi prototipi – e altri (come la piattaforma Superfluids per la produzione di biocarburanti di seconda e terza generazione) in fase di progettazione e di realizzazione nel Campo prove Veritas – hanno un forte contenuto innovativo perché propongono un sviluppo industriale in chiave green con un elevato livello di multidisciplinarietà coinvolgendo varie discipline (biochimica, nanobiotecnologie, ICT, fisica dei materiali, sensoristica avanzata, ecc) con possibilità di generare diversi percorsi produttivi delle bioraffinerie. Dimostrando anche come la green economy possa rappresentare una nuova possibilità di sviluppo pulito in aree ormai dismesse dalla chimica tradizionale come Porto Marghera e, data la diffusa presenza di tali aree nel nostro Paese, con un’elevata possibilità di costituire buone pratiche di riferimento e di ulteriore diffusione.
  • CONTATTI
    Veritas SpA
  • Santa Croce, 489 – 30135 Venezia
  • Tel +39 041 7291111
  • info@gruppoveritas.it
  • www.gruppoveritas.it